Profilo / linee guida

L’Istituto di ricerca sulla cultura grigione (icg) è un’istituzione di ricerca indipendente con sede a Coira. L’Istituto conduce e promuove ricerche nell’ambito delle scienze umanistiche, sociali e di storia della cultura, con riferimento generale all’area alpina e particolare riguardo ai Grigioni e alle regioni confinanti.

L’Istituto nasce nel 1990, quando la Società per la ricerca sulla cultura grigione apre a Coira un ufficio di gestione e ricerca. Da qui, per la direzione di Georg Jäger, si sviluppa negli anni Novanta del 1900 un’organizzazione in continua crescita, condotta con professionalità, che nell’anno 2002 viene trasformata in Istituto autonomo.

Per l’ampio campo di attività, che comprende discipline come storia, folclore, linguistica, storia dell’arte, archeologia o etnologia musicale, l’Istituto usa il termine collettivo di «ricerca sulla cultura». Nella realizzazione dei progetti di ricerca l’Istituto si attiene a standard universitari.

Gestisce l’igc la Fondazione per la ricerca sulla cultura del Canton Grigioni, creata nel 2007. Le attività di progettazione, le manifestazioni e la infrastruttura dell’igc sono finanziate con contributi di enti pubblici della Confederazione e del Cantone, con contributi di terzi e con mezzi della Fondazione stessa.

La sede principale dell’Istituto è a Coira. A Sils in Engadina l’igc gestisce una succursale (kulturforschung-sils.ch).

Dal 2008 l’Istituto è membro dell’Academia Raetica. L’organizzazione centrale per l’insegnamento e la ricerca universitaria nei Grigioni comprende 20 istituzioni di ricerca attive nelle discipline mediche, tecniche e delle scienze naturali, umanistiche e sociali.

Um unsere Website für Sie optimal zu gestalten und fortlaufend verbessern zu können, verwenden wir Cookies. Durch die weitere Nutzung der Website stimmen Sie der Verwendung von Cookies zu.

Weitere Informationen zu Cookies erhalten Sie in unserer Datenschutzerklärung.

Ausblenden